Innovation Manager: Voucher per Consulenza ed Innovazione

Innovation Manager: Voucher per Consulenza ed Innovazione

Siamo orgogliosi di comunicare che 8 consulenti di Studio Sant'Andrea S.r.l. hanno ottenuto la qualificazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico come Innovation Manager.

Questo risultato conferma la professionalità e le competenze che definiscono la nostra organizzazione ed il livello di servizio che vogliamo offrire alla nostra clientela.

Scopri di più...

  • Home
  • Knowledge
  • Agevolazioni per PMI - Voucher per Consulenza in Innovazione (Innovation Manager)

Agevolazioni per PMI - Voucher per Consulenza in Innovazione (Innovation Manager)

ai sensi del decreto del Ministro dello sviluppo economico 7 maggio 2019 - L’agevolazione qui di seguito descritta rientra tra gli investimenti del Piano nazionale "Impresa 4.0", volto a favorire i processi di trasformazione tecnologica e digitale delle PMI italiane.

Il Voucher per consulenza in innovazione permetterà agli imprenditori di inserire in azienda, per un minimo di 9 mesi, figure manageriali capaci di favorire l’adozione delle tecnologie 4.0 e ammodernare gli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa.

Chi può richiedere il Voucher per consulenza in innovazione

Come indicato nel Decreto ministeriale 7 maggio 2019, possono accedere al voucher per innovation manager le imprese operanti su tutto il territorio nazionale e le reti d’impresa composte da minimo tre PMI.

Alla data di presentazione della domanda e al momento della concessione del contributo, le aziende devono soddisfare alcuni requisiti:

  1. qualificarsi come micro, piccola o media impresa
  2. non rientrare tra le imprese attive nei settori esclusi dall’articolo 1 del Regolamento UE n. 1407/2013 della Commissione, del 18 dicembre 2013 “De Minimis”
  3. avere sede legale e/o unità locale attiva sul territorio nazionale e risultare iscritte al Registro delle imprese della Camera di commercio territorialmente competente
  4. non essere destinatarie di sanzioni interdittive ai sensi dell’articolo 9, comma 2, del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 e risultare in regola con il versamento dei contributi previdenziali
  5. non essere sottoposte a procedura concorsuale e non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente ai sensi della normativa vigente
  6. non aver ricevuto e successivamente non rimborsato o depositato in un conto bloccato aiuti sui quali pende un ordine di recupero;
  7. per le società con fatturato 2018 superiore ai 2 milioni di Euro, essere in possesso del Rating di legalità rilasciato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (www.agcm.it)

In aggiunta ai precedenti punti, nel caso di reti di imprese è richiesto:

  1. una collaborazione effettiva e stabile
  2. un contratto di rete nel quale si definiscono gli obiettivi strategici di innovazione e di innalzamento della capacità competitiva delle imprese aderenti
  3. il coinvolgimento di imprese idonee alla realizzazione del progetto proposto

Risorse disponibili e contributi

Il Voucher per consulenza in innovazione sarà attivo per le tre annualità 2019, 2020, 2021, con una dotazione finanziaria di 75 milioni di euro. Il contributo sarà concesso in regime “de minimis” secondo la seguente tabella:

Beneficiari  Contributo  Importo massimo 
Micro e piccole imprese  50% dei costi sostenuti  40 mila euro
Medie imprese  30% dei costi sostenuti 25 mila euro
Reti d’impresa  50% dei costi sostenuti 80 mila euro

L’erogazione delle agevolazioni avviene in due quote, secondo lo stato di avanzamento delle attività oggetto del contratto di consulenza specialistica e il pagamento delle relative spese.

Ai fini dell’erogazione il soggetto beneficiario può richiedere l’erogazione della prima quota pari al 50% delle agevolazioni concesse, solo successivamente alla realizzazione di almeno il 25% delle attività previste dal contratto e al pagamento delle relative spese.

I pagamenti dei titoli di spesa oggetto di erogazione devono essere effettuati attraverso un conto intestato al soggetto beneficiario, esclusivamente tramite bonifico bancario.

Domanda di ammissione e modulistica per il Voucher Innovation Manager

Dal 7 Novembre sarà possibile compilare la domanda per ottenere il finanziamento a fondo perduto destinato alla consulenza in innovazione. Il voucher verrà concesso tramite procedura a sportello telematico.

L’iter di presentazione della domanda di ammissione al finanziamento a fondo perduto si articola in 3 fasi:

  • dalle ore 10:00 del 31 ottobre 2019 - verifica preliminare dei requisiti di accesso alla procedura informatica (Carta nazionale dei servizi, PEC, poteri di firma)
  • dalle ore 10:00 del 7 novembre alle ore 17:00 del 26 novembre 2019 - compilazione della domanda online al fine di ottenere il “codice di predisposizione domanda“
  • ore 10:00 del 3 dicembre 2019 - invio della domanda tramite l’immissione dell’identificativo dell’istanza e del codice di predisposizione domanda

Sul sito web del MISE è disponibile la modulistica e le istruzioni per accedere alla piattaforma per la trasmissione della richiesta di finanziamento.

Per maggiori informazioni o per sapere come possiamo aiutarti...

CONTATTACI ADESSO!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.